4 thoughts on “Tesi di dottorato pubblicata in Studia Anselmiana (N. 164)

  1. Finalmente conosco la vera identità di quel pennivendolo farisaico e antibergogliano, nonché mazziere telematico di ogni capoccia fascioleghista e razzista, che si firma con il falso nome di Lorenzo Stecchetti.

    Liked by 1 person

    1. Vede, siccome i commenti sono moderati, avrei potuto semplicemente non approvarlo.
      Ma preferisco che tutti possano apprezzare il suo squallore.
      Ed è anche scarsamente intelligente, visto che chi fosse l’autore avrebbe già potuto capirlo da tempo.

      Like

      1. “L’avrebbe potuto capirlo già da tempo”? A parte la difficoltà di capire come Lei si esprime, monaco a gogò, che Lei avesse redatto un mattone da quasi 800 pagine mi era già noto, anche se è stato recensito solo in qualche covo di massoni porporati. Squallore, poi, è quello che ammanta i Suoi tweets e livore quello che alimenta la Sua bava sul blog. Si vergogni, piuttosto, invece di cercare solidarietà dai Suoi degni compari e simili del web.

        Like

  2. Comunque, buffone, il secondo ‘post’ che ti ho inviato dopo la tua denuncia su Twitter l’hai cestinato. Da quel perfetto vigliacco quale sei, ti sei fatto grande davanti ai tuoi sodali (devi averne pochini, in verità, perché solo uno ti donato il suo cuoricino; se non te lo sei dato personalmente); la stessa tattica che adotti quando offendi i tuoi interlocutori e poi scappi bloccando loro l’account, per non leggerne la replica.
    Continuerò a seguire il tuo ‘blog’; almeno avrai un lettore che lo degni di uno sguardo.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: