Diciannovesimo madrigale

Ecco il diciannovesimo dei “Madrigali a Francesco” di Argia Sbolenfi Novella.

L’annotazione in calce è sempre di Lorenzo Stecchetti junior.


            XIX


Lascia, o Francesco caro,
che l’Argia che t’ammira,
sull’arpa a dieci corde e sulla lira

ti canti e si commuova:
per le tue grandi imprese
tu sei il verace Passator Cortese;

ma per far cosa nuova
tu l’indigente cogli
e, per donare a chi è più ricco, spogli.




Argia si pavoneggia per la sua conoscenza biblica
con la citazione dal salterio presente nel terzo
verso; poi sfrutta le reminiscenze scolastiche
pascoliane per mettere in risalto, grazie al contrasto,
l’inaudita novità dell’agire di Francesco.


Per chi fosse interessato, disponibile, anche in formato e-Book, su vari siti. Eccone un paio.

Il sito dell’editore: https://www.youcanprint.it/umorismo-tema-religione/madrigali-a-francesco-9788831605144.html

Il sito ibs: https://www.ibs.it/madrigali-a-francesco-libro-argia-sbolenfi-novella/e/9788831605144

Anteprima disponibile su google libri:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: