Il cinquantunesimo e ultimo Madrigale a Francesco

Vi presento il cinquantunesimo, nonché ultimo, dei “Madrigali a Francesco”, dove Argia riassume la sua tormentata storia d’amore con Bergoglio.

		LI


Eccoti, o mio Francesco,
il dono, il pegno e il fiore
che germogliò e fiorì dentro il mio cuore:

per lenire i tuoi mali
e mutarli in bellezza
dal seno sgorgano in aulente brezza

questi miei madrigali,
che in rime che son prose
Argia Sbolenfi offerse e poi compose.






Sorta di envoi che, con nostro comprensibile sollievo, termina la raccolta. Argia, che pare essere tornata al primitivo amore per Francesco, divenuta ormai un’esperta verseggiatrice, ci scodella qui un ardito hýsteron próteron, a significare la composizione di getto delle sue liriche. Forse più discutibile il repentino passaggio dalla prima alla terza persona.

Per chi fosse interessato, disponibile, anche in formato e-Book, su vari siti. Eccone un paio.

Il sito dell’editore: https://www.youcanprint.it/umorismo-tema-religione/madrigali-a-francesco-9788831605144.html

Il sito ibs: https://www.ibs.it/madrigali-a-francesco-libro-argia-sbolenfi-novella/e/9788831605144

Anteprima disponibile su google libri:

https://wordpress.com/block-editor/post/alberto199884831.wordpress.com/373

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: