Poeti contro il green pass

ATTENZIONE (aggiornamento del 24 dicembre).

Purtroppo questo gruppo si è rivelato essere solo una stupida accozzaglia di gentaglia di sinistra che gioca all’antifascismo con un secolo di ritardo, senza neppure essersi accorta che è proprio da sinistra che proviene l’attuale tremendo attacco alla nostra libertà.

Oggi vi presento questo altro blog di un gruppo di poeti che si battono contro la dittatoriale misura del green pass adottata dal peggior governo che la storia d’Italia ricordi.

Riporto qui il Manifesto con l’elenco provvisorio dei firmatari:

MANIFESTO

Il recente ricorso allo strumento del Super Green-pass è il culmine di una parabola vergognosa in cui il potere, sotto la specie del Governo Italiano, sta violando sistematicamente i diritti fondamentali del cittadino.La parola è imbrigliata, soffocata, distorta, sloganizzata, asservita ad una grossolana strumentalizzazione a scopi politici di un problema sanitario, che è diventato fin dal suo primo manifestarsi, l’occasione per rafforzare i sistemi di controllo elaborati dall’imperante neoliberalismo.La poesia non è un terreno neutro, ma un campo linguistico e ideologico su cui si scontrano visionidel mondo contrastanti.Su questo terreno abbiamo deciso di scendere affidandoci alle armi proprie della libera poesia:la lucida riflessione, la fantasia, la critica, la protesta, la satira, l’irriverenza, la direzione divergente e contraria, l’invenzione linguistica.COMUNICHIAMO DUNQUE LA NASCITA DEL GRUPPO “FISSANDO IN VOLTO IL GELO-POETI CONTRO IL GREEN PASS”.NOI AFFERMIAMO L’IMPORTANZA DELL’ATTIVITA’ POETICA IN QUESTO DETERMINATO MOMENTO STORICO, IN QUESTO PRECISO CONTESTO GEOGRAFICO, COME RISPOSTA CONVINTA, COLPO SU COLPO, ALLA DILAGANTE DERIVA AUTORITARIA DEL NOSTROSISTEMA DI POTERE E AL LINGUAGGIO CHE LO RAPPRESENTA.Al gruppo “FISSANDO IN VOLTO IL GELO-POETI CONTRO IL GREEN PASS” hanno già aderito numerosi scrittori, ma siamo certi che molti altri, riconoscendosi nei nostri intenti, se ne aggiungeranno.Lo scopo è di strappare dalla nostra bocca la museruola dell’impotenza e del piagnisteo e di raccogliere  testi che invece dimostrino una resistenza attiva. Ci prefiggiamo inoltre il compito di pubblicare un’antologia che dia testimonianza della nostra protesta etico/artistica e che che possa accompagnare,come un’inesauribile fiaccola letteraria, lo sforzo e l’impegno di tutti coloro che continueranno a scendere in piazza per difendere i nostri inalienabili diritti.
I poeti.
Flavio Almerighi, Gianni Aniello, Remo Bassini, Francesco Bennardo, Giulia Olga Billante, Germano Bonaveri, Luca Bresciani, Michele Caccamo, Francesca Capelli, Dario Capello, Pierangelo Cardìa, Vania Cecchin, Serena Cerè, Giuseppe Costanzo, Ivan Crico, Flavio Piero Cuniberto, Anna Dari, Alessia D’Errigo, Alberto Di Janni, Eleonora Falchi, Liliana Fantini, Umberto Fazzi, Sergio Gallo, Francesca Ganzerla, Alessandra Gasparini, Paolo Gera, Eleonora Chiara Giusti, Giancarlo Guerreri, Andrea Laiolo, Luciana Lanzarotti, Anna Leone, Francesco Macciò, Alessandro Magherini, Tiziana Mainoli, Matteo Maragna, Mario Marchisio, Giandiego Marigo, Paola Massoni, Eva Milan, Mauro Milani, Carlo Molinaro,  Massimiliano Moresco, Chicca Morone, Piero Nissim, Damiano Osella, Fabio Pasquet, Paolo Pera, Anna Perrone, Lorenzo Pietrosanti, Federico Raviolo, Paolo Ricciardi, Alessandro Rolandi, Alfio Santocono, Gabriele Scarpelli, Stefania Chini, Annamaria Scopa, Simonetta Silvestri Raggi, Bartolomeo Smaldone, Angelo Tonelli, Franco Trinchero, Stefano Vespo, Violante Vibora, Valerio Vigliaturo.

Poeti contro il green pass ha anche una pagina Facebook:

https://www.facebook.com/poeticontroilgreenpass

One thought on “Poeti contro il green pass

  1. Purtroppo questo gruppo si è rivelato essere solo una stupida accozzaglia di gentaglia di sinistra che gioca all’antifascismo con un secolo di ritardo, senza neppure essersi accorta che è proprio da sinistra che proviene l’attuale tremendo attacco alla nostra libertà.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: